Sant'Agata sui due Golfi

Sant'Agata sui due Golfi è il casale più importante e quello che domina tutti gli altri da un'altezza di circa 390 m. Da un lato lo sguardo si perde sul Golfo di Sorrento e Napoli, dall'altro si abbraccia il Golfo di Salerno. Gradevole è la temperatura anche d'estate che grazie alla folta vegetazione di castani è sempre fresca. Il casale prende il nome da un'antica cappella dedicata proprio a Sant'Agata.

La storia di questa località ritorna indietro ad epoca greca; nel medioevo continuò ad esistere e solo nel XVI secolo si iniziò un'attivata artigianale di fabbricatori di coltelli. Nello stesso secolo un membro della famiglia Festinese fece costruire la chiesa di S. Maria delle Grazie in seguito ad un voto espresso dalla Madonna. Si narra che la figlia fosse stata presa da un lupo e il padre fece voto di costruire una chiesa dedicata alla Madonna esattamente nel luogo dove avrebbe ritrovato la figlia. All'interno della chiesa è possibile ammirare un bellissimo altare decorato con pietre dure provenienti dalle antiche e rinomate industrie fiorentine e una copia della Madonna del Pesce del famoso pittore Raffaello. Nella parte più alta di Sant'Agata è situtato il Deserto. Il ritrovamento di antichità archeologiche convalodano la tesi che vi fosse un tempio dedicato alle Sirene.

Stai cercando le tariffe del 2021? Contattaci
Continuando a usare questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie in conformità alla nostra politica sui cookie×