POSITANO

Lungo il litorale campano, alle spalle della costiera sorrentina in direzione sud, sorge la costiera Amalfitana. Tipica di questa costa sono le pareti calcaree a precipizio sul mare blu che si presentano in modo diverso ad ogni curva. Positano è uno dei villaggi che si trova lungo la costa che digrada da queste rocce fino ad arrivare alle spiagge. Il villaggio sembra abbarbicato sulle rocce, le costruzioni sono state edificate su ogni singolo terrazzamento possibile. Positano comincia dal monte Sant'Angelo sui tre Pizzi e dall'arco di montagne che la circonda come a proteggerla in una conca. Tipiche di Positano sono le case con le facciate che hanno ampi loggiati e i tetti a cupola. La maggiore industria di Positano è il turismo ma è nota anche l'industria dell'abbigliamento di Positano costituito da abiti di lino e dai sandali fatti su misura. Positano era conosciuta anche dall'imperatore Tiberio che già aveva una sua villa a Capri e sembra che venisse a Positano a rifornirsi di farina presso uno dei Mulini che ora si trova nell'omonima Valle Dei Mulini e anche qui giunsero le polveri che seppellirono le ville locali a seguito dell'eruzione del Vesuvio del 79 d.C. Cresciuta all'ombra di Amalfi, Positano viveva grazie all'attività della pesca e verso la metà del XIX secolo metà della popolazione preferì emigrare a causa delle scarse opportunità di lavoro. Ma se oggi Positano è diventata una delle mete più chic del turismo internazionale lo si deve allo scrittore americano John Steinbeck che esaltò le bellezze naturali del villaggio nella rivista Harper's Bazaar nell'anno 1953. La chiesa locale è dedicata a Santa Maria Assunta, festeggiata il 15 agosto. Da lontano è visibile la cupola in maiolica e all'interno vi è la statua della Madonna in nero di epoca Bizantina a cui è legata una leggenda. Si narra che la statua fosse stata trafugata da pirati e che in seguito a una violenta tempesta, i pirati sentirono una voce che diceva 'Posa, Posa'. Buttata la statua in acqua, i pirati fuggirono e la tempesta si calmò. Sembra che da questa leggenda sia nato l'origine del nome Positano, anche se altre interpretazioni preferiscono legarle al nome del dio del mare Poseidon.

Come raggiungere Positano:

In auto - seguite la strada per Sant'Agata, poi troverete le indicazioni per Positano, dopo circa 20 minuti di giuda sulla splendita Costiera Amalfitana...vedretre apparire Positano.

In Bus - la compagnia Sita effettua collegamenti regolari da Sorrento, MassaLubrense e Sant'Agata, per gli orari potete rivolgerVi alla reception.
Stai cercando le tariffe del 2020? Contattaci
Continuando a usare questo sito web, acconsenti all'uso dei cookie in conformità alla nostra politica sui cookie×